giovedì 22 ottobre 2009

2 - 0 per noi

Un altro punto a nostro favore! Lo abbiamo ottenuto ieri mattina nella discussione avvenuta presso il TAR.
Come leggiamo dal Quotidiano del Molise, "il Tribunale amministrativo ha decretato la necessità della Valutazione di impatto ambientale perché l’impianto (la centrale a biomasse) abbia il via libera. A sancirlo il ministero dell’Ambiente,interpellato dal Tar dopo la precedente udienza di aprile, quando non era concessa la sospensiva, ma si chiedeva ulteriore documentazione per esprimere un parere". Un fatto importante, questo, per gli avvocati delle parti ricorrenti che - leggiamo ancora - "sono fiduciosi per un esito favorevole ai loro assistiti, poiché la necessità della Valutazione di impatto significherebbe che l’iter finora seguito dalla Dafin, vale a dire l’autorizzazione unica della Regione, è nullo. Bisognerebbe ripartire in sostanza da zero, fornendo al ministero tutta la documentazione richiesta e attendere l’iter procedurale per ottenere la Via, notoriamente più complessa".
Il TAR ha fissato la prossima udienza per il 27 gennaio 2010.
Dunque i ricorrenti, Mafalda Viva, i Giovani Mafaldesi e tutti coloro che si sono sempre fermamente opposti al Progetto Mafalda iniziano a vedere la luce in fondo al tunnel dell' incubo biomasse. E mentre ci godiamo il secondo punto, dopo la sconfitta elettorale del Progetto, a nostro favore continuiamo ad essere vigili...fino alla vittoria!

134 commenti:

  1. amici...avavava!!!!!

    RispondiElimina
  2. BEATI GLI ULTIMI CHE SARANNO I PRIMI. ognuno di noi renderà conto al padre nostro dei mali commessi e, come dice un certo filosofo che dà molta noia ad altri filosofi non credenti, comportiamoci bene perchè, quando moriremo, avremo fatto del bene comunque e, anche se in vita pensavamo che dio non esisteva, ora, davanti al suo cospetto, non potremo nasconderci o sfuggire. Ergo: comportiamoci da persone oneste;M.R.

    RispondiElimina
  3. A quanto pare una cinquantina tra tecnici ed ingegneri del ministero dell'ambiente hanno espresso parere negativo riguardo questa centrale e si dice che il legale della dafin, appresa la notizia, abbia perso lucidità e iniziato a dare di matto! Sentita la sconfitta che si avvicina?

    RispondiElimina
  4. quanti interessi ruotano intorno a questa centrale!... ecco perchè quelli della dafin si sentono male. Che schifo. M.R.

    RispondiElimina
  5. Che strano che i professori luminari di sinistra che sostengono che le polveri sottili non siano dannose vanno bene e, se il professor Montanari che pure è di sinistra ma dà noia agli affaristi di mafalda dice il contrario, non va bene..... mah!!!! ripeto: BEATI GLI ULTIMI CHE SARANNO I PRIMI. affannatevi per accumulare soldi: dovrete lasciare tutto un giorno... cara primula citi anche una persona come GESU'!!!.... M.R.

    RispondiElimina
  6. La mia citazione si riferisce al modo di intendere la democrazia, che non può legittimare l'uso personale del potere , come ampiamente dimostrato dai regimi autoritari del passato, che godevano di un ampio consenso popolare, e come è dimostrato dalla scelta fatta dalla folla di salvare Barabba al posto di Gesù.
    Apprezzo, e l'insegnamento viene dal Vangelo, chi sa gridare agli scribi e ai farisei di questa nostra società, che sono numerosi tra i politici, compresi quelli di Mafalda, senza distinzione di "fazione".
    Io sono un cristiano, forse poco praticante, ma ti assicuro che mi sforzo, con limiti ed errori, di seguire quell'insegnamento che viene proprio dal Vangelo, che ho letto, e che costituisce la riserva delle speranze di riscatto dei ceti più umili della nostra società.
    Oggi la Chiesa secolarizzata e burocratizzata,non sempre è capace di conciliare il messaggio di Cristo con i doveri del trono.
    La primula.

    RispondiElimina
  7. Cara primula sai cosa dice una persona di un livello spirituale che arriva a DIO? : Basta con queste persone che si professano cristiani ma non praticano. Se ami la tua donna cosa dici? ci vado ogni tanto a trovarla? Comunque mi fa piacere che conosci la parola di DIO e sarebbe bello parlarne. Sicuramente spegnerebbe questa fuochi di odio reciproco. M.R.

    RispondiElimina
  8. Primula sai bene che la chiesa rappresenta CRISTO e come tale va rispettata. Se poi nella chiesa c'è qualche persona che non la rappresenta nel modo giusto ebbene questa persona renderà conto a Dio delle sue mancanze. Ricordati però che se la chiesa si esprime in certe situazioni che non concordano con noi, non vuol sempre dire che non concilia il messaggio con i doveri del trono. M.R.

    RispondiElimina
  9. Mi dispiace ma non odio i miei avversai politici e credo che questo sentimento sia il peggiore che si possa avere perchè oltre a distruggere ogni forma di rapporto sociale,rendendo gli animi aridi, impedisce, con la sua forza dirompente, ogni iniziativa di progresso. Vedi, forse tu scambi l'odio con la critica,che, anche se è feroce, è un mezzo per impedire la deriva dei comportamenti, specialmente in politica, dove, purtroppo, c'è mancanza totale di etica di condotta, che è quella che dobbiamo riscoprire negli insegnamenti che ci vengno dal Vangelo. Gesù sgridò con veemenza i sacerdoti del tempio chiamandoli sepolcri imbiancati: le sue parole nomn contenevano odio ma richiamo all'amore cristiano in nome dell'umiltà che la chiesa deve avere verso l'umanità.
    Un'altra annotazione, l'odio ha sempre bisogno di vendetta, ed è nella vendetta che si genera un circuito vizioso a spirale, senza fine, in cui il male genera altro male, in una rincorsa senza tregua.
    Spero che i comportamenti dell'attuale amministrazione non segua questo schema,altrimenti, per il meccanismo di cui ho riferito, la pacificazione sarà sempre più lontana.
    Penso che siano molti quelli che partecipano ai rituali della Chiesa senza poi avere comportamenti coerenti con gli insegnamenti cristiani: la ritualità , senza condotta conseguenziaale, è pura forma.
    Penso che il Vangelo sia preminente rispetto ai doveri del trono, e che la conciliazione sia un'operazione difficilissima, a volte impossibile, come ci viene dalla rinuncia al pontificato che Celestino v fece per sottrarsi al trono stesso e per riaffermare lo spirito francescano della Chiesa.
    La primula.

    RispondiElimina
  10. ...come nella canzone, parole, parole, parole...sono belle, qualquno forze non le capirà, e come di solito, IL PAESE HA BISOGNO DI ALTRE COSE!!!

    Rapporto sociale? ZERO.
    Anonimi? TANTI
    Coraggio? ZERO
    Siamo bravi...

    Svegliatevi e comprometetevi.

    Sul argumento del blog? dico: non lo so si sarà vittoria a genaio. La dafin arrabiata?, MI FA PIACERE!!! ma che mi dite, questi non la mettono qua, la mettono dove vogliono loro, arrabiati rimarrano gli affaristi mafaldesi, e qualquno forze DOVRà PAGARE!!!

    Cambio discorso...

    Non so qualle è la fonte :

    ''A quanto pare una cinquantina tra tecnici ed ingegneri del ministero dell'ambiente hanno espresso parere negativo riguardo questa centrale e si dice che il legale della dafin, appresa la notizia, abbia perso lucidità e iniziato a dare di matto! Sentita la sconfitta che si avvicina?''

    Qualquno lo sà?

    RispondiElimina
  11. Primula io parlavo dell'odio in generale non di te in particolare. M.R.

    RispondiElimina
  12. Raul tu sei sempre il migliore un giorno o l'altro vorro' conoscerti visto che non abitop a Mafalda M.R.

    RispondiElimina
  13. Primula, spero anche io che l'attuale amministrazione non cada nella debolezza della vendetta anche se, avere a che fare con Valentini prima o poi ti verrebbe voglia di vendicarti se non fosse che la fede, con i suoi principi, ti porta ad evitare ma ,come dici anche tu, di combattere certi comportamenti nelle maniere giuste. M.R.

    RispondiElimina
  14. M.R.

    Nel comento anteriore, non mi riferiva alle tue parole, che ci riempono di conforto. Dispiace IN CHIESA CHE C'E ANCORA GENTE CHE SI RIUNISCE IN QUESTO POSTO COMUNE E PUBBLICO MA ANCORA NEMENO SI GUARDANO IN FACIA.

    Non sono nè il migliore nè il peggiore, ma uno che si sprime con sincerità, piacia o non piacia, e A VISO SCOPERTO (AL MIO PARERE E PIù IMPORTANTE, AL MENO PER ME).

    Forze questo FA VEDERMI DIVERSO DEGLI ALTRI.

    Ma vedi che io sono una persona comune come tanti a Mafalda, lavoro e vivo in famiglia. Soltanto che come già l'ho detto più d'una volta, questo è un paese piccolo ma sembra una gran città in molti aspetti, specialmente quelli umani e mi da impotenza.

    Buona domenica te al resto e a tutti anche a quelli nascosti e mascherati, che NON LE NE FREGA NIENTE DI NOI E DEGLI ALTRI.

    guillermo

    RispondiElimina
  15. il fiume trigno potrebbe inondare la centrale con conseguenze catastrofiche per tutta la valle del trigno.solo dei pazzi esauriti come lex maggioranza poteva avere delle idee simili.ci vuole del fegato solo a pensare di fare una centrale di quelle dimensioni per di più in prossimità di un fiume.quale geologho può affermare che il fiume trigno non possa avere una piena dalle dimensioni catastrofiche?

    RispondiElimina
  16. mi auguro che riccioni non faccia come la tesoreria nel 2000 che la tolse a valentini e la porto nella banca in cui lavora.potrebbe fare la centrale e mettere la sua tanto amata banca a gestire tutti quei bei soldoni,dai riccione non mi dire che non ci hai già pensato?ti fanno gola tutti quei soldi

    RispondiElimina
  17. ma cosa dici, si vede che hai poca cultura per dire de3lle cavolate del genere, prendi informazioni da bravi bancari e non da banchieri come si definisce valentini cha da anna racconta solo balle. Però, fino a quando ha stupidi che gli credono va tutto bene che faccia i conti con persone oneste e acculturate, stiamo a vedere....!!!!!

    RispondiElimina
  18. Mi permetto di raccontare una EXCELLENTE NOTIZIA

    Il Quotidiano
    Scoperta una nuova cura per combattere il diabete:

    '''IL MEDICO è DI MAFALDA'''

    Dopo cinque anni l'evento che ha meritato anche un articolo di SEDICI pagine su 'The gounal of experimental medicine' (giornale di sperimentazione meica) è il risultato della ricerca sulla diabete fata nella Univercità di Peruggia per, tra altri MARIO CALCITTI, che è:

    '''UN MAFALDESE'''

    Un avera speranza per i malati di diabete mellito di tipo 1, quello normalmente associato all'insullino-dipendente. Per la prima volta l' 80 % di una cepa ti topi è stato guarito tramite il trapianto di cellule del sertori testicolare', sono riusciti a indurre la stabile e duratura normalizzazione della glicemia (contenuto di zuchero nel sangue9 nel 80 % di questi animali. in prattica è stata abbatutta la agresione autoimmunitaria che distrugendo le cellule del pancreas che produscono linsulina, genera la diabete. In più le sustanze inietate hanno permesso il recupero delle cellule pancreatiche, che hanno riacquistato la capacità di produrre insulina. Per Mafalda la soddisfazione di aver dato i natali a un ricercatore di fama.

    C'E QUALCUNO CHE VOGLIA FARE UNA FESTA EN OMMAGIO A QUESTO EROE?

    UN IMMENZO PIACERE SAPERE CHE COME AVEVO DETTO PRIMA, A MAFALDA CI SONO RISORSI UMMANI, CI VUOLE GENTE CAPACE DI TROVARLI.

    COMPLIMENTI MARO CALVITTI MAGARI UN GIORNO TI POSSA CONOSCERE. COMPLIMENTI ALLA FAMIGLIA.

    RispondiElimina
  19. e noi ancora vogliamo le cenere della centrale?

    MEGLIO AVERE UN FUTURO PREMIO NOVEL.

    DAFIN? MA COSA SIETE VENUTI A FARE?

    RispondiElimina
  20. Caro Raul loro vogliono solo i soldi ormai lo sanno anche i bambini. Cosa più grave che da anni la situazione era così ma non si accorgeva mai nessuno o nessuno voleva mai accorgersi forse perchè c'era sempre qualche favore per qualcuno. Mi chiedo solo come ffa a dormire tranquilla questa gente.... M.R.

    RispondiElimina
  21. re: "mi auguro che riccioni non faccia come la tesoreria nel 2000 che la tolse a valentini e la porto nella banca in cui lavora.potrebbe fare la centrale e mettere la sua tanto amata banca a gestire tutti quei bei soldoni,dai riccione non mi dire che non ci hai già pensato?ti fanno gola tutti quei soldi"

    certo che c'è ancora gente in giro che non sa proprio più a che cosa appigliarsi pur di continuare a fare della sterile polemica!

    g.s.

    RispondiElimina
  22. all'anonimo del 4 novembre: certo che sei talmente ignorante che non sai neppure che per la tesoreria di un comune si fanno le gare d'appalto!
    vince quindi la gara chi ha proposto le condizioni migliori!
    informati la prossima volta prima di fare certe brutte figure...e meno male che non ti sei firmato!
    GIGI

    RispondiElimina
  23. Sai Gigi loro la raccontano sempre come gli pare non mettono, però in conto, che la gente in generale, le cose le sà, anche se non fa clamore. Io dico che le persone ignoranti ma semplici vanno rispettate e non prese in giro e quelle intelligenti non credono a quello che loro vogliono far credere. M.R.

    RispondiElimina
  24. g.s. sei cosi vago e privo di contenuti che mi fai pena mi spiace che il tuo cervello maturi solo delle frasi sensa senso.se ci vogliamo comunicare solo delle offese o dire fesserie tagliamo la testa al toro e non permetterti mai più di rispondere alle mie supposizioni perchè si tratta solo di supposizioni" ma s t coc "ho detto qualcosa di reale.

    RispondiElimina
  25. Per cortesia, fate un po di fatica e fate un commento su questo articolo, dal 4 novembre, credo che questo uomo si l'ha meritato... (so che non centra niente con il blog)

    Il Quotidiano
    Scoperta una nuova cura per combattere il diabete:

    '''IL MEDICO è DI MAFALDA'''

    Dopo cinque anni l'evento che ha meritato anche un articolo di SEDICI pagine su 'The gounal of experimental medicine' (giornale di sperimentazione meica) è il risultato della ricerca sulla diabete fata nella Univercità di Peruggia per, tra altri MARIO CALVITTI, che è:

    '''UN MAFALDESE'''

    Una vera speranza per i malati di diabete mellito di tipo 1, quello normalmente associato all'insullino-dipendente. Per la prima volta l' 80 % di una cepa ti topi è stato guarito tramite il trapianto di cellule del sertori testicolare', sono riusciti a indurre la stabile e duratura normalizzazione della glicemia (contenuto di zuchero nel sangue9 nel 80 % di questi animali. in prattica è stata abbatutta la agresione autoimmunitaria che distrugendo le cellule del pancreas che produscono linsulina, genera la diabete. In più le sustanze inietate hanno permesso il recupero delle cellule pancreatiche, che hanno riacquistato la capacità di produrre insulina. Per Mafalda la soddisfazione di aver dato i natali a un ricercatore di fama.

    Guardate quello che avete intorno, forze non sarà più necesario pensare a bruciare Biomasa e fare danno al'ambiente, ci sono alternative, non scegliete le peggiore.

    Se avete qualquna, Benvenuta sia!!
    è vero lasciamo di litigare e faciamo qualcosa di utile, per cortesia.

    RispondiElimina
  26. hanno iniziato con la sdemanializzazione di vari pezzi del nostro paese da poter vendere per fare cassa o l'unica cosa che sanno fare cioè aggiustare i cazzi loro e solo quello, poi passeranno a venderci anche noi a peso come bestie,,,,,,,,

    RispondiElimina
  27. vedi, anonimo qui sopra, che è stato il tuo defunto ex sindaco (che non è mai stato un sindaco, perchè ha fatto solo i cazzacci suoi!) a volerci vendere a DEI BANDITI SANGUISUGA COME LUI E COME TE, DATO CHE SIETE SULLA MEDESIMA BARCA, ANZI, BARCONE CHE STA PER AFFONDARE!!!

    RispondiElimina
  28. QUA L'UNICA COSA CHE AFFONDA è LA ILUSIONE DI SEDERCI TUTTI INSIEME A PARLARE DEL FUTURO DEL PAESE, COMPLIMENTI A TUTTI.

    c'e qualcosa di nuovo e utile da dire?
    ma, con nome e cognome!!!

    RispondiElimina
  29. QUELLO DI PRIMA OGGI NON C'E' PIU' PENSA A QUELLO ATTALE AHHH TU SIE UNO DI QUELLI CHE DEVE AGGIUSTARE I CAZZI PROPRI. OK TUTTO SOMMATO FAI BENE TU E I TUOI COLLEGHI A FARE COSI TI DIRO DI PIU' SECONDO ME SIETE ANCHE AUTORIZZATI VISTO CHE QUESTI STRONZI DI MAFALDESI VI HANNO VOTATO E COME SE VI AVESSERO DETTO FATE QUELLO CHE VOLETE E TRA PARENTESI GLI STA BENE VOI SIETE QUELLO CHE SI MERITANO BRAVI CONTINUATE COSI.

    RispondiElimina
  30. Certo che il livello dimostrato negli ultimi interventi la dice lunga. RisparmiateVi il tempo, andate a fare un giro ma statevene zitti.
    I Mafaldesi hanno dimostrato maturita' nel voto, non perche' ha vinto uno o l'altro ma perche' hanno mandato a casa chi li voleva avvelenare. Badate bene che molti di questi, avevano votato in precedenza Valentini.
    Datevi un calmata, lavorate uniti per il paese, la discordia crea danno a chi abita un paese ed e' ora che si comprenda che Mafalda non puo' in eterno restare divisa in due.
    La popolazione cala anno dopo anno, finirete per rovinare il Paese.
    M.R.

    RispondiElimina
  31. Guglielmo se uno non commenta i tuoi interventi è perché non interessano...

    RispondiElimina
  32. Si giustificano le malefatte del presente ricorrendo alle malefatte del passato, come se fossimo nel medioevo quando c'erano le faide. Vergognatevi di fare politica in questa maniera e prendete coscienza che quando una persona sbaglia va condannata , senza mezzi termini, e senza ricorrere a pretestuose giustificazioni.
    Una tale politica diffonde solamente odio, che si radica negli animi della gentee, trasformandosi in vendetta quando il potere passa di mano.
    Lo spirito di vendetta e di corpo sono molto diffusi in questa amministrazione, prova ne è quel delirio di onnipotenza che pervade gli amministratori, i quali si sentono autorizzati a consumare, traendo forza da uno spirito orgiastrico collettivo, scempi di ogni sorta:dalla devastazione di opere pubbliche, all'uso privato degli interessi legittimi e, per finire, al tresferimento di aree del demanio stradale ai privati.
    Siamo arrivati ad un tale degrado che ormai siamo in una condizione di non ritorno, ed io non voglio combattere contro i mulini a vento , come faceva Don Chisciotte
    Ora, poichè mi sta stretto questo ruolo di fustigatore dei costumi politici, e sentendomi impotente ed inascoltato, lascio spazio agli altri, tenendomi lontano dal blog fino a quando non si cominci a discutere con serietà per l'esclusivo bene della collettività.
    Naturalmente, mi sento onorato per le ricerche portate avanti dall'Università di Perugia, non solo per i risultati ottenuti, di notevole spessore scientifico e di grande utilità pratica, ma anche, se non soprattutto, per la presnza nell'equipe di un nostro concittadino, che ci onora, ma che ci fa fare anche una piccola riflessione, se mi è consentito. Nel nostro paese ci sono molte potenzialità, che vengono soffocate proprio da una politica miope che, amministratori senza scrupoli e assetati di potere, portano avanti, sacrificando per il tornaconto di pochi,la creatività ,che è la vera libertà dalla tirannia mascherata,di tante persone.
    La primula.

    RispondiElimina
  33. Certo vedo che non vi interessa mettersi nella stessa squadra, a lavorare insieme, senza distinzione politiche, certo, questo l'ho capito, veramente non credo nemeno che siete capaci si farlo, anzi, fate fatica ma non riuscite nemeno a pensarlo.

    MA SAI COSA VI DICO A ME SI MI INTERESA, E A ME QUESTO MI BASTA!!!

    M.R. i tuoi interventi in realtà A ME MI INTERESSANO, E MOLTO, GRAZIE!!!

    QUESTO A ME MI VA BENISSIMO, BONA SERATA...

    RispondiElimina
  34. Caro sig. Primula, lo scempio, a Mafalda, e' stato fatto dalla precedente Amministrazione, che ha snaturato il centro storico, ha creato un tale caos nella viabilita' che esce pazzo anche il satellitare, ultimo ma non meno dannoso, l'idea che col piano energetico detto vagamente potesse rifilare ai Mafaldesi una ciminiera alta 60 metri e larga 5, proprio sotto Mafalda, e per bruciare nel nome delle biomasse, chissa quale porcheria.
    Ma lo sapete che si e' cementificato una piazza cancellando la storia di quel luogo tanto caro a chi ci ha preceduto???
    Ma era quella la priorita' che serviva a Mafalda, col suo elevato costo e la poca funzionalita???????
    Una idea imposta da pochi e subita dai cittadini senza poter esprimere, non poteva che finire come e' finita..
    Dobbiamo restare schiavi delle idee imposte da costoro? Col loro piano traffico, con un continuo cambiamento nei sensi unici, con una piazza che invece di invogliare a ritrovarsi, invoglia ad andare altrove per le difficolta' a parcheggiare, transitare e restarci sotto il sole.
    Smettiamola.....
    Caro Primula, Lei non ha un giudizio distaccato dalla "politica" di Mafalda, forse voleva la biomassa che portava ricchezza a qualcuno, forse rimpiange Valentini e il suo Tutor o i suoi ingegneri.
    Bene, il popolo non vuole queste cose, ed essendo persona democratica, accetti il responso delle urne, faccia la Sua critica nei luoghi giusti e se quelli che amministrano ora faranno come gli altri, le urne li castigheranno.
    Resta sempre valida l'idea che un contributo si accetta da tutti, ma tutti hanno l'obbligo di far crescere il proprio Paese senza creare le solite divisioni.
    M.R.

    RispondiElimina
  35. SI E DETTO CHE LA VECCHIA AMMINISTRAZIONE NON SI CONSULTAVA CON LA CITTADINANZA E CHE QUESTA E' STATA LA CAUSA DELLA LORO SCONFITTA MI RIVOLGO A VOI PROFETI DI QUESTO BLOG PERCHE NON CHIEDETE ALLA ATTUALE AMMINISTRAZIONE DI CHIEDERE ALLA CITTADINANZA UN INCONTRO PER DEFINIRE SE TUTTO QUELLO REALIZZATO COMPRESO IL PROGETTO MAFALDA E' REALMENTE DA DISTRUGGERE? NON UN REFERENDUM MA UNA SEMPLICE ASSEMBLEA PUBBLICA DOVE SI POSSA REALMENTE RAGGIONARE SU QUALE E' BUONO E QUALE E' CATTIVO NON SONO TANTO SICURO CHE LE VOTAZIONI ABBIANO FUNZIONATO DA REFERENDUM, VERIFICHIAMO COSA COSTA, ACCERTIAMOCI CHE NON CI SIA STATO COME LO E' STATO UNO SCAMBIO DI VOTI E RICATTI QUESTO E RAGGIONARE LANCIAMO LA SFIDA, CONFRONTIAMOCI CON LA GENTE.

    RispondiElimina
  36. Ma come sei permalosa sign.Primula!!!!vorresti che tutti ti venissero a baciare i piedi o a leccarti il c... solo per chiedere uno dei tuoi magnanimi consigli???Ma va va!!!Sei solo un Saccente che con prepotenza fa sfoggio della sua vuotezza di idee e soprattutto di valori senza significato!Và pure e non tornare che è meglio!

    RispondiElimina
  37. Ma come sei permalosa sign.Primula!!!!vorresti che tutti ti venissero a baciare i piedi o a leccarti il c... solo per chiedere uno dei tuoi magnanimi consigli???Ma va va!!!Sei solo un Saccente che con prepotenza fa sfoggio della sua vuotezza di idee e soprattutto di valori senza significato!Và pure e non tornare che è meglio!

    Metterò questo tuo intervento, o altri che farai, più volte per far conoscere a tutti la boria di chi mi accusa di vuotezza di idee e di valori,ma trova poi piacevole farsi prendere per il culo da ben altre persone.
    Leggerò attentamente i tuoi interventi, che spero siano accompagnati almeno da un nick, ma ti assicuro che non sprecherò la mia "saccenza", e nemmeno la mia prepotenza, per risponderti: chi non sta ai contenuti del discorso non merita alcuna risposta.
    La primula.

    RispondiElimina
  38. VEDO CON PIACERE E COME PREVEDEVO IL MIO APPELLO DI CHIEDERE AL POPOLO MAFALDESE UN INCONTRO CON L'ATTUALE AMMINISTRAZIONE NON VIENE NEANCHE PRESO IN CONSIDERAZIONE NON MI MERAVIGLIO PIU DI TANTO CHE QUELLI CHE SI DEFINISCONO GIOVANI MAFALDESI NON SONO ALTRO CHE DELLE MARIONETTE UTILIZZATE SOLO A SCOPO POLITICO MA ANDATE HA LAVORARE.

    RispondiElimina
  39. Caro ultimo anonimo, eccoti un giovane mafaldese che ti risponde, dicendoti 2 cose:
    1. la storia delle votazioni-referendum (che tra l'altro mi ha stancato) è stata tirata fuori dall'ex sindaco e, se c'era qualcuno che poteva fare ricatti, quello magari era lui;
    2. perché non lo chiedi TU all' attuale amministrazione l' incontro di cui parli? E' semplice: basta recarsi al comune e parlare, ti servono solo 2 gambe per camminare e una bocca per parlare...
    E adesso mi rivolgo alla Primula, i cui interventi, che non condivido, seguo da molto tempo. Lui/lei dice: "Lo spirito di vendetta e di corpo sono molto diffusi in questa amministrazione, prova ne è quel delirio di onnipotenza che pervade gli amministratori, i quali si sentono autorizzati a consumare, traendo forza da uno spirito orgiastrico collettivo, scempi di ogni sorta:dalla devastazione di opere pubbliche, all'uso privato degli interessi legittimi e, per finire, al tresferimento di aree del demanio stradale ai privati"...ebbene, Primula, fammi anche un solo esempio concreto di quello che dici...io che vivo con un amministratore (mio padre) non vedo questo delirio di onnipotenza /mi pare sempre la stessa persona)né mi pare che si sia appropriato di cose che non erano sue... Quindi, se proprio vuoi essere utile, metti da parte il tuo rancore e inizia a dire cose sensate!

    RispondiElimina
  40. Anonimo torna A scuola! E poi vai anche tu A lavorare!

    RispondiElimina
  41. CARO ALESSANDRO ERI TANTO AGGUERRITO CONTRO L'ALTRA AMMINISTRAZIONE ORA CHE ANCHE TU HAI RAGGIUNTO L'OBBIETTIVO TI SEI ADAGGIATO COMPLIMENTI COSA HANNO PROMESSO A TE E TUO PADRE? CHE IL NOSTRO PARROCO CI TIENE TALMENTE TANTO CHE VI HA PROMESSO UN POSTO? VISTO CHE E' LUI CHE VI GESTISCE,UOMINI LIBERI APRI GLI OCCHI SEI GIOVANE, COMPLIMENTI PER LA RISPOSTA ALL'ANONIMO DI PRIMA,PRESUMO CHE ORA SEI FUORI DAL GRUPPO DEI GIOVANI MAFALDESI,COMUNQUE SAPPI CHE L'UNICO POSTO CHE TI POTREBBE PROMETTERE IL NOSTRO CARISSIMO E RISPETTABILISSIMO PARROCO E QUELLO IN PARADISO ANCHE SE SECONDO ME ANCHE LI LUI E SICURO CHE NON CI VA, E NON PENSO CHE ABBIA LE CREDENZIALI PER RACCOMANDARE GLI ALTRI.

    RispondiElimina
  42. Caro amico, non vengo in difessa di nessuno, IO DA TEMPO PARLO DI SEDERSI A PARLARE TUTTI INSIEME QUELLI CHE CI GOVERNANO QUELLI CHE STANNO DEL'ALTRA PARTE, INSOMMA, TUTTI I MAFALDESI, MA CON NOME E COGNOME, SAI UNA COSA, QUI NON POSSIAMO FARE NIENTE, SOLO SCRIBERE E DARE LE NOSTRE OPINIONI, USCIAMO ALLA STRADA, METTIAMOCI IL VISO DE UNA VOLTA, E NON CONTINUARE A NASCONDERSI.
    TE LA FACIO IO A TE LA SFIDA, IO SONO SEMPRE DISPONIBILE, LASCIA LE OFFESE APARTE E METTITI TU A LAVORARE, RIPETTO :

    'CON NOME E COGNOME'

    PERCHE COSI SOLTANTO FAI UNA BRUTISSIMA FIGURA
    E SI SEI CAPACE DI OFFENDERE, PER CORTESIA 'A VISO SCOPERTO' COSI L'ALTRA PARTE HA LA POSIBILITà DI DIFENDERSI.

    UN SALUTO, guillermo

    RispondiElimina
  43. NON SONO NE GIOVANNI NEANCHE MAFALDESE, MA CI TENGO MOLTO AL PAESE E ALLA SUA GENTE, PIACIA O NON PIACIA A QUALCUNO...

    guillermo

    RispondiElimina
  44. guglielmo una che si esprime in questi termini non c'è bisogno che scriva il suo nome perchè già tutti sanno chi è!!

    sono senza parole signorina...

    RispondiElimina
  45. sig. GUGLIELMO NON PENSO CHE DEBBA ESSERE LEI A PRENDERE LE DIFESE DI QUALCUNO NON E PROPRIO LEI LA PERSONA PIU ADATTA, IO BRUTTE FIGURE? MA SI FIGURI IO SONO SOLO UN ATTENTO OSSERVATORE E HO NOTATO CHE QUEI GIOVANI TANTO ELOQUOENTI IN CAMPAGNA ELETTORALE,DICHIARANDO PIU VOLTE DI NON ESSERE SCHIERATI POLITICAMENTE,OGGI NON ESISTONO PIU DOVE. SONO FINITI? E OVVIO CHE A CHIUNQUE VIENE DA PENSARE CHE LA LORO LOTTA SE COSI LA SI PUO DEFINIRE ERA SOLO LA MANOVRA DI CHI NELL'OMBRA LI FORAGGIAVA PER RAGGIUNGERE I PROPRI OBBIETTIVI, E ORA NON SERVONO PIU. PERCHE NON PRENDONO A CUORE LA SITUAZIONE OCCUPAZIONALE E LA CRISI CHE CI ATTENAGLIA CHIEDENDO A CHI DI DOVERE COSA HA IN MENTE? E NON USCIAMO CON LA SOLITA BARZELLETTA DI MARROLLO ,IL QUALE AVREBBE CHIUSO COMUNQUE,QUALE E LA STRATEGGIA ED IL PROGGETTO CHE METTE IN CAMPO LA NUOVA AMMINISTRAZIONE,GLIE LO VOGLIAMO CHIEDERE? FINO AD ADESSO HANNO SOLO CONCESSO IN AFFITTO ALLA META' DEL PREZZO IL CAPANNONE NELLA ZONA INDUSTRIALE PER FAR SI CHE VENISSE ASSUNTA LA MOGLIE DEL VICE SINDACO , LO SAPEVATE QUESTO? COME E' PENSIAMO HAI NOSTRI ALTARINI O NO QUEL POSTO POTEVA ESSERE PRESO DA UNA FAMIGLIA SENZA ALCUN REDDITO NON VI PARE? ALLORA GIOVANI MAFALDESI CI SIETE O COME LA VEDO IO NON VE NE FREGA NIENTE PERCHE' CE' QUALCHE VOSTRO AMICO CHE......?

    RispondiElimina
  46. sul "NUOVO MOLISE" di oggi, 16 novembre, potete leggere un articolo che riguarda Mafalda e la S.M.I. di Marrollo!
    buona lettura..

    RispondiElimina
  47. 1)Delirio di onnipotenza ce l'ha chi, investito di potere popolare, pensa di avere l'impunità;
    2) Non ho detto che tuo padre si appropria di cose non sue, ma è palese la sua resposanbilità diretta o indiretta alle scelte che il sindaco impone, pur nella chiara illegittimità degli atti;
    3)Lo scempio verbale che gli animi più esacerbati hanno fatto sulla piazza e sul piano traffico,al di là della opinabilità delle valutazioni, è un atto di vero terrorismo politico, che trova negli amministratori non solo consenso,di per sè grave, ma addirittura voglia di consumare la vendetta con atti deliranti;
    4)Persino nei paesi del terzo mondo sanno che il demanio stradale non è alienabile, ma gli amministratori di Mafalda vanno avanti con la sdemanializzazione di un pezzo di strada di via Trignino, non di un relitto come vogliono far credere,e nonostante ci sia stato un contenzioso che ha visto il privato richiedente dell'area, persona nota, perdente verso il comune;
    5)Il clientelismo ormai si è istituzionalizzato tra l'indifferenza della gente e l'insensibilità persino di qualche amministratore di provata moralità.
    Vuoi ancora esempi?
    Sei un ragazzo intelligente, forse poco navigato, ma sei attrezzato per capire come funziona la politica a Mafalda,e sai che essa non porterà a niente di buono perchè il sindaco è un autentico incompetente che fa le cose istintivamente, senza valutare le conseguenze: tanto poi, come si dice, è sempre pantalone che paga!
    Ricordati che quella insensibilità di cui ho scritto non durerà a lungo e Mafalda sarà teatro di scontri furibondi, che si manifesteranno quando all'emotività della vittoria andra a farsi spazio una maggiore coscienza collettività Se si vuole evitare tutto questo, ed io me lo auguro, è necessario fermare la politica dello scontro che questa amministrazione sta conducendo, ma per farlo bisogna rientrare nell'alveo della legalità e della imparzialità, in modo da tenere sotto controllo l'odio e ridurre ad inpotenza i vendicatori di professione.
    La cosa che più detesto, e concludo, per rispondere ad un altro che mi classifica estimatore di Valentini,o come ha detto, "nostalgico", è la semplificazione delle appartenenze, come se chi critica questa amministrazione non può che auspicare il ritorno al passato. Questo modo di ragionare conduce al rifiuto delle idee altrui e genera mostri incontrollabili.
    Anche tu Mastrangelo lo hai dimostrato dicendo che non hai condiviso nulla di quanto da me scritto,in tutti i miei interventi, ma lo hai fatto per quella logica ottusa della classificazione e della separazione, ponendoti in una dialettica di puro e sterile antagonismo.
    Basta, lascio a voi di continuare, ma spero di ritrovarvi a discutere con maggiore ponderazione.
    La primula.

    RispondiElimina
  48. State dimenticando il motivo per cui era nato il gruppo giovani Mafaldesi, non era di fare politica per qualcuno o contro qualche altro, il loro scopo era contrastare quella ciminiera che gli Amministratori democratici di Valentini volevano imporre alla gente di Mafalda. La nuova Amministrazione, gia' col Suo programma, aveva annunciato di essere contraria a quell' impianto, gli elettori Mafaldesi hanno detto col loro voto che non volevano la centrale sotto casa. Il signor Primula, ci ha fatto credere che la nuova Amministrazione sta facendo irreparabili errori, a me pare stia semplicemente riportando il Paese alla normalita', l'Amministrazione di Valentini aveva aperto cause legali con diversi soggetti, spesso cittadini che rivendicavano semplicemente un loro diritto, ricordo uno per tutti il contenzioso sulle cappelle cimiteriali con gente che aveva gia' pagato quelle aree.
    Ma in quale Paese c'e' una casa canonica sotto sequestro????? Lasciate stare il Parroco, anche questi attacchi creano discordia, divisione, non servono a fare crescere il Paese.
    Caro sig. Primula, ma se l'attuale Sindaco ha tanti difetti, come era quello che lo ha preceduto????? Portare avanti certe idee anche se il popolo e' contrario,.....non poteva che perdere le elezioni.
    Mi aspetto dal sig. Primula che sia Lui il primo ad alzare il livello della discussione ma dai Suoi interventi non traspare questa volonta'. Bene hanno fatto i giovani a prendere atto del risultato raggiunto che e' quello di impedire la costruzione della ciminiera.
    M.R.

    RispondiElimina
  49. Caro sig. primula sono andato indietro di qualche mese a leggere tutti i tuoi commenti e, se prima avevo qualche dubbio, ora sono QUASI sicuro di chi tu sia. Scrivi proprio come parli. Ora capisco perchè ce l'hai tanto con Riccioni e con la nuova amministrazione. Potrai anche cambiare sigla ma il tuo marchio rimane. Forse dovrai far scrivere a qualche altra persona per non riconoscerti ma che non sia del tuo stampo....... altrimenti..... M.R.

    RispondiElimina
  50. Caro sig. primula è vero , forse tu sei proprio il bue che dà del cornuto all'asino.

    RispondiElimina
  51. Per chi parla male del parroco: siete proprio dei comunisti. Il parroco può anche non essere un santo ma rimane pur sempre un ministro di dio e per tale va rispettato. Primula tu che parli tanto della parola di Dio ebbene, se sei quello che penso, mi ricordo ad un incontro politico in palestra dove c'era anche Don Nicola e si parlava di un simbolo della fede ...come eri bravo a commentare.... o meglio a prendere in giro poi, chissà chi se non te stesso.

    RispondiElimina
  52. Inizio col rispondere all' anonimo che scrive in maiuscolo...
    Te lo dico adesso e non te lo ripeto piu': nessuno ha promesso niente a nessuno della mia famiglia, mio padre fa il consigliere per passione, perché ci tiene al nostro paese e niente di più! Ma di certo non devo venire a dare spiegazioni a te e il tempo mi darà ragione...vorrei tanto che avessi il coraggio di dire chi sei, così poi potrei mostrarti di persona che ti sbagli...ma tanto lo so che non lo farai...
    Non sono uscito dai Giovani Mafaldesi, noi ci siamo sempre. E ti ricordo che il nostro scopo è quello di impedire la costruzione della centrale, non altri (a tal proposito ti invito a rileggerti uno dei nostri post precedenti, così magari farai meno confusione): perché non te la prendi tu a cuore la situazione occupazionale del paese? Noi siamo un gruppo di giovani, mica un' istituzione (ti suggerisco di andare a vedere sul dizionario cosa significa questo termine...).
    Dette queste cose, mi riprometto di non risponderti più per evitere di essere il protagonista dell' ennesima polemica. Se vuoi parlarmi, fallo di persona quando sarò a Mafalda.

    RispondiElimina
  53. Alessandro, purtroppo queste persone hanno una rabbia dentro che non è facile per loro
    Caro Alessandro queste persone hanno una rabbia dentro che li fa parlare in questo modo.Io ti conosco, sei un ragazzo serio, con dei principi e intelligente. Tuo padre vorrebbe combattere la disonestà. Spero tanto che prima o poi si riesca a farcela. Si sa che nel mondo, in generale, il male fa sempre più notizia invece il bene è sempre scritto in un minuscolo articoletto. Per combattere il male ci vuole fiducia, pazienza e fede perchè senza DIO non si è nessuno. M.R.

    RispondiElimina
  54. Caro anonimo informami dell'articolo di, Marrollo sul nuovo Molise. Io purtroppo non abito a Mafalda. Sarei curioso, anche se immagino.... come si dice:" Ognuno ha quel che si merita", di sapere.

    RispondiElimina
  55. E ora rispondo alla Primula...
    Ci sono cose che forse vedi solo tu, a partire dal "delirio di onnipotenza" al "clientelismo ormai si è istituzionalizzato tra l'indifferenza della gente e l'insensibilità persino di qualche amministratore di provata moralità" e quindi credo che potremmo stare a discutere per ore e ore senza essere d' accordo: la realtà in questo caso è soggettiva. Io non condivido i tuoi interventi non per una logica ottusa, ma semplicemente perché non sono d' accordo. Dovrai utilizzare altri argomenti per convincermi...

    RispondiElimina
  56. Per l'anonimo che scrive in maiuscolo." Vogliamo ricordare le persone a cui il tuo capo ha dato lavoro?... Naturalmente tutte comuniste e con obbligo di dargli il voto altrimenti.... perchè poi sai, la gente parla quando è stanca di un dittatore.

    RispondiElimina
  57. SCRIVO COME PARLO E COME PENSO MA SEMPRE CON ONESTà INTELLETTUALE.

    ECCO UN CAMPIONARIO DI CHI SCRIVE SENZA PENSARE :

    1)Primula tu che parli tanto della parola di Dio ebbene, se sei quello che penso, mi ricordo ad un incontro politico in palestra dove c'era anche Don Nicola e si parlava di un simbolo della fede ...come eri bravo a commentare.... o meglio a prendere in giro poi, chissà chi se non te stesso.
    MOSTRUOSA FALSITA?

    2)Ora capisco perchè ce l'hai tanto con Riccioni e con la nuova amministrazione. Potrai anche cambiare sigla ma il tuo marchio rimane.
    POVERACCIO HA BISOGNO DI CONOSCERE IL MIO NOME PER MARCHIARMI DI ERESIA E MANDARMI AL ROGO:POVERA CHIESA CON QUESTI SANTI!!

    3)Caro sig. primula è vero , forse tu sei proprio il bue che dà del cornuto all'asino.
    INTANTO PREOCCUPATI DEL TUO ASINO.

    4)l'Amministrazione di Valentini aveva aperto cause legali con diversi soggetti, spesso cittadini che rivendicavano semplicemente un loro diritto, ricordo uno per tutti il contenzioso sulle cappelle cimiteriali con gente che aveva gia' pagato quelle aree.
    ESEMPIO DI SEMPLIFICAZIONE E DI MISTIFICAZIONE, SEMPRE DA BUON CRISTIANO.

    5)Caro sig. Primula, ma se l'attuale Sindaco ha tanti difetti, come era quello che lo ha preceduto????? Portare avanti certe idee anche se il popolo e' contrario,.....non poteva che perdere le elezioni.
    CI SONO STATI MOMENTI PER PARLARE DEL SINDACO PASSATO, ED IO L'HO FATTO, MENTRE TU HAI ASPETTATO IL SUO CADAVERE PER OLTRAGGIARLO: SEMPRE COERENTEMENTE DA BUON CRISTIANO!

    6) Il signor Primula, ci ha fatto credere che la nuova Amministrazione sta facendo irreparabili errori, a me pare stia semplicemente riportando il Paese alla normalita'
    NELL'OCCHIO DI RICCIONI NON C'E' NEMMENO LA PAGLIUZZA, MENTRE IN QUELLO MIO C'E' LA TRAVE!

    7) Mi aspetto dal sig. Primula che sia Lui il primo ad alzare il livello della discussione ma dai Suoi interventi non traspare questa volonta'.
    DEVO ANCORA ALZARE IL LIVELLO DELLA DISCUSSIONE? NO, TU VUOI CHE IO ABBASSI IL TONO VERSO L'ATTUALE SINDACO E LO ALZI VERSO IL MOSTRO DEL PASSATO!!
    LA PRIMULA.

    RispondiElimina
  58. DALL' ARTICOLO DI "NUOVO MOLISE" DI IERI:

    Smi, un vertice rilevante.
    Oggi al Comune di Vasto l’incontro con i sindaci
    dei paesi interessati: in esame la situazione dei lavoratori.
    CENTINAIA di lavoratori sul lastrico: la situazione della Smi ha creato non pochi problemi agli operai che chiedono a gran voce il proprio posto di lavoro.
    La questione ha sensibilizzato le istituzioni e gli stessi sindaci dei paesi interessati dalla vicenda.
    E proprio oggi si terrà un incontro a partire dalle 10, presso il Comune di Vasto al quale parteciperanno il sindaco di Vasto, il primo cittadino di San Salvo, quello di Mafalda e quello di San Felice del Molise, il responsabile Cgil, Pasquale Sisti, le sigle sindacali, i rappresentanti degli operai della Smi ed Antonio Fasciano, coordinatore per il Molise di «Per il Bene Comune», proprio per discutere sulla vicenda della chiusura dello stabilimento Smi di Mafalda e la conseguente crisi occupazionale.
    L’iniziativa è promossa a gran voce dalla Lega
    Nord di Vasto che tiene molto a cuore le sorti dei lavoratori. Gli argomenti in agenda sono quindi di notevole importanza e la delicata situazione sotto la lente delle persone interessate troverà spazio nel dibattito.

    RispondiElimina
  59. Ma dico, avete mai visto una piazza, in tutta la regione Molise, senza alberi che quando batte il sole prendi una insolazione????... Poi se due sono seduti, altri cinque sono in piedi. Ma fatemi il sacro santo piacere di non dire che è una bella piazza; io direi che è um marciapiede fatto in fretta e con le panchine non fissate bene dalla frette di prendere i voti e dare poi la colpa a quelli di destra di averle staccate.

    RispondiElimina
  60. Ma è possibile che debba occuparsene la Lega Nord di queste cose???
    Parlando di Mafalda, complimenti al locale circolo del PD per aver preso a cuore la vicenda...e non venite a dirmi che siete di sinistra...

    RispondiElimina
  61. Primula ormai sappiamo chi sei...pensa a giocare a solitario al computer...

    RispondiElimina
  62. Si, sei proprio tu arrogante. Un buon cristiano, voglio farti notare, non deve prendere mai le parti di certi individui ma deve combatterli con i mezzi giusti naturalmente.

    RispondiElimina
  63. Caro sig. Primula sai perchè si parla ancora adesso del sig. Valentini???? Perchè era stato proprio lui a dire che il voto avrebbe deciso e invece è ancora lì a spingere per la bio masse mandando avanti la sua minoranza e rimanendo lui all'omra. Un'altra cosa: io ne ho sempre parlato del sig. Valentininon HO ASPETTATO IL CADAVERE PER OLTRAGGIARLO. E sappi anche che io mi sono sempre esposto senza ma e senza se.

    RispondiElimina
  64. Primula ormai sappiamo chi sei...pensa a giocare a solitario al computer...

    CHE SQUALLORE!!!!! QUANTA POVERTA' DI IDEE!!!
    CON LA OMERTA' E CON LA COMPLICITà DI TANTI BUONI CRISTIANI ANCHE QUESTI SPROLOQUI FANNO BELLA FIGURA.
    LA PRIMULA.

    RispondiElimina
  65. Primula non ti nascondere dietro ai buoni cristiani, pensa ad esserlo tu e pensa tu a fare bella figura.

    RispondiElimina
  66. Caro signor M.R.,come può una persona come Lei che ostenta tanta fede, che dice di essere un praticante,che sostiene che “senza DIO non si è nessuno”,che sostiene “che tutti hanno l’obbligo di far crescere il paese senza divisioni”, parlare poi di una persona che la pensa diversamente Lei con tanto disprezzo!? Come può parlare di STAMPO!? Come a voler dire: sei una persona fatta MALE di uno stampo mal riuscito. Chi è Lei per poter giudicare?Lei è di altro STAMPO?Lei è la persona fatta BENE?Se Lei è la persona che ha fiducia,pazienza e fede per combattere il MALE, allora il MALE ha proprio da temere!!!
    Mi metta pure tra le persone che hanno la stesso stampo de La Primula,di certo non appartengo al suo.

    RispondiElimina
  67. Ognuno ha il suo stampo. Lei si tenga il suo. Io ho fatto solo considerazioni e non ho offeso nessuno quindi non abbia la coda di paglia. Chiuso.

    RispondiElimina
  68. Infatti il suo stampo è il migliore!!!
    Mi scusi ma quando offende come Fà???

    RispondiElimina
  69. Cara primula lei ha la malignità innata. Io ho detto che, se continua a scrivere e magari cambia firma per non farsi riconoscere, non serve; bisogna cambiare persona o modo di pensare. Dove è l'offesa??? M.R.

    RispondiElimina
  70. Cara primula Le chiedo davvero scusa,visto che per colpa mia si è beccato quest'altro complimento da parte di M.R.
    Io continuo a chiedermi come fà una persona che si dice tanto credente e praticante a dare della malignità innata ad un'altra!!!Ma chi crede di essere questo soggetto il bene in assoluto?

    RispondiElimina
  71. Che schifo...... anche il blog state rovonando con la vostra arrogante ignoranza!!!!

    RispondiElimina
  72. Primula, volevi fare lapersona di un certo livello culturale che sa tutto del paese, dell'amministrazione..... poi ti abbassi a questi ultimi scritti.......

    RispondiElimina
  73. Malignità non è una offesa è solo un modo di dire quando una persona interpreta in maniera offensiva una cosa che offensiva non è.

    RispondiElimina
  74. Scrivi per favore dov'è la bassezza dei miei ultimi scritti, se hai il coraggio, e rivelati, almeno io posso conoscere te, come tu conosci me.
    Aspetto altri commenti per rispondere a tutti.
    La primula.

    RispondiElimina
  75. oh ma perchè date importanza a sta primula????

    rimpiango tanto il mitico Belfagor...lui si che era un personaggio....
    comunque, primula, se vuoi scrivi pure, senonaltro qualcuno utilizzerà i tuoi commenti per qualche studio sociologico...per capire come e perchè la gente "sbarella" di testa quando si ritrova senza il proprio "faro"!!!!

    :-)

    RispondiElimina
  76. primula=belfagor

    F.to la verità

    RispondiElimina
  77. Andrea Mastrangelo18 novembre 2009 20:09

    In qualità di amministratore del blog, invito tutti gli utenti che sono intervenuti negli ultimi giorni a moderare i termini ed a rientrare, per quel che è possibile, dentro il nostro tema principale.
    Grazie

    RispondiElimina
  78. E' permaloso chi dà ad un messaggio innocuo una valenza negativa, mentre la malignità innata è un vero marchio perchè oltre tutto è congenita, presente nel dna; io non mi sogno di risalire a chi scrive, che credo non abbia nessuna importanza, proprio perchè la fonte la ritengo secondaria rispetto al contenuto,salvo quando si fanno offese dirette, per le quali si ha il dovere di farsi riconoscere come persona responsabile. E, a proposito delle offese dirette,c'è un signore che lancia con disprezzo, con ironia , sarcasmo e cinismo, accuse persanti senza avere il coraggio di firmarsi per assumersi le responsabilità. A questo signore devo far notare che quella espressione, "sbarellare", che avrebbe fatto perdere il senno a me e a tutti gli sconfitti di sinistra, per la perdita del "faro" Valentini, è in uso tra i drogati e gli avvinazzati. Io non rientro in una di queste categorie, e nemmeno era il mio "faro" Valentini, mentre egli, avvalendosi di una forza che trae dall'appartenenza al gruppo dei vincitori, sociologicamente ritenendosi protetto dal branco, dà sfogo agli istinti più brutali.
    Dalle disavventure di un povero cristiano alle avventure di un povero Cristo.
    La primula.

    RispondiElimina
  79. Anvedi che sociologo che è 'sta primula!

    RispondiElimina
  80. Vicenda Smi, interviene la Dafin per chiarire aspetti del suo progetto (Termolionline 18/11/2009)
    MAFALDA. Legata a filo doppio all’esito per la vertenza della Smi, la Dafin Spa, società promotrice del progetto di costruzione della centrale a biomasse nel territorio di Mafalda, ha ritenuto di chiarire alcune questioni.
    Ci riferiamo ai vari articoli apparsi su quotidiani e periodici locali nei quali il progetto perseguito da Dafin SpA (di produzione di energia da fonti rinnovabili e di filiera agricola e turistica nel Comune di Mafalda) viene indicato come riconducibile a interessi della famiglia Marrollo; negli stessi articoli si postula un nesso tra l'avvio delle attività della nostra Società e la chiusura dello stabilimento SMI.
    Occorre allora precisare che entrambe tali informazioni non corrispondono al vero.
    Ebbene:
    1) la famiglia Marrollo è completamente estranea a Dafin SpA, ai suoi soci ed ai suoi interessi; Dafin SpA è partecipata da imprenditori Abruzzesi che operano da tre generazioni nel settore dell’agricoltura, della vinificazione e della distillazione e produzione di alcoli;
    2) la chiusura dello stabilimento SMI è evento che prescinde dalla iniziativa di Dafin SpA ed al suo progetto, tant’è che SMI ha ceduto una porzione dei suoi immobili, avendo già deciso di dismettere uno stabilimento ritenuto non più redditizio.
    L’occasione rende utile fornire le tre ulteriori precisazioni:
    1) in forza di autorizzazione regionale e della esclusiva titolarità delle aree, Dafin SpA sta procedendo alla realizzazione di un impianto per la produzione di energia da fonti rinnovabili ed in particolare da biomasse vegetali. L’energia pulita che verrà prodotta avrà un impatto ambientale praticamente nullo e sarà utilizzata sia per la cessione alla rete nazionale sia per impianti e serre locali;
    2) in virtù degli accordi già intercorsi, le aree interessate dallo stabilimento SMI sono oggi nella esclusiva titolarità di Dafin SpA; resta perciò preclusa l’ipotesi – che pure viene riportata dai quotidiani – per la quale altri operatori, di maggiore gradimento di questo o quel politico, possano utilizzare il sito nella titolarità di Dafin SpA;
    3) Dafin SpA, avendo in tal senso assunto impegno con il Comune di Mafalda, parteciperà, in partnership con altre imprese interessate, all’avvio dell’albergo diffuso di Mafalda, che sarà in grado di attirare turisti, potenziare ancor più l’immagine del territorio e offrire nuove vie di sbocco all’economia locale.
    Tutte queste iniziative, per Dafin SpA, si traducono in una collaborazione con le forze locali, dando vita ad un’alleanza duratura in grado di creare vantaggi diffusi e tangibili per tutti, cittadini, imprese, agricoltori, giovani, imprese locali, artigiani.
    Certi di aver offerto elementi utili a formare un opinione completa ai cittadini del Comune di Mafalda ed a quelli di tutti i Comuni della Valle, l'occasione ci è gradita per porgere i più cordiali saluti.

    Salve a tutti ho già scritto su questo blog in riferimento al progetto Mafalda condividendo a pieno i suoi contenuti.
    Dall'articolo di cui sopra si capisce chiaramente come il progetto stesso per fortuna dei cittadini e sicuramente della stessa regione sia ormai andato a buon fine.
    Io amo il progresso, le nuove tecnologie e tutti i canali economici che possono portare crescita culturale, occupazione e sviluppo.
    Auguro che tanti altri comuni seguano la scia del vostro paese e che finalmente il nostro amato meridione cominci a contribuire davvero sulla cresita economica nazionale.
    Saluti a tutti e..... Viva il Progresso, Viva le nuove Tecnologie VIVA L'ITALIA

    RispondiElimina
  81. La solita poesia che ormai, da mesi, ripetono alla lettera l'ex Sindaco, l'attuale minoranza e la cara Dafin.

    Dafin resti ad Ortona e rinsaldi la collaborazione invece che con Mafalda con la popolazione di Ortona, Mafalda ha scelto un futuro lontano dai fumi e da Voi.
    Evitate di far surriscaldare gli animi ancor di più,un consiglio!!

    Per "chi vuole il progresso", era interessante consultare gli esperti mesi fa, cosa che sicuramente ha trascurato con negligenza, ma se vuole fa ancora in tempo ad informarsi!

    simpson

    RispondiElimina
  82. Anonimo che ami il progresso, forse non ti è ben chiara una cosa: noi il progetto Mafalda lo stiamo combattendo, non crediamo che la sua realizzazione sarebbe una fortuna né che ci porti occupazione, sviluppo e crescita culturale!

    RispondiElimina
  83. GRANDE ALESSANDRO ORA TI RICONOSCIAMO, BRAVO COSA C'E' FACCIAMO CON IL LAVORO , CON L'ENARGIA, MA SOPRATTUTTO CON IL PROGRESSO, TORNIAMO HA VIVERE NELLE CAVERNE COME I NOSTRI ANTENATI, SENZA LUCE,SENZA DENARI,VIVIAMO DI CIO CHE LA NATURA CI DONA, COSA CE NE FACCIAMO DEI CELLULARI, IL DIGITALE TERRESTRE, INTERNAT, MA COSA CI IMPORTA DI TUTTO QUESTO. OH MA SEI SICURO DI AVER ACCESO IL CERVELLO? PRIMA DI SPARARE CAZZATE CONTROLLA,FORSE HAI BISOGNO DI UNA REVISIONATA,VISTO CHE ULTIMAMENTE TI FUNZIONA POCO,E TUO PADRE CHE FA' IL CONSILIERE PER PASSIONE E SI OPPORRA FINO ALLA MORTE ALLA CENTRALE,NON LAVORA PER CASO IN UNA LAVANDERIA INDUSTRIALE PIENA DI PRODOTTI CHIMICI? MA INSOMMA LA FINIAMO DI DIRE CORBELLERIE E POI PER MANGIARE COME TUTTI CI FACCIAMO IL BAGNO NELLA MERDA? DIRAI CHE COSA SIGNIFICA QUELLO CHE FACCIO IO DEVO PUR MANGIARE, IPOCRITA.

    RispondiElimina
  84. Signorina dai toni molto educati, ma tuo padre non faceva il consigliere con delega all'ambiente?
    C'è qualcosa che non torna. :)

    RispondiElimina
  85. Non so se a rispondermi sia stata la persona a cui si riferisce l' ultimo commento, in ogni caso, c'è poco da dire: il mio cervello pare collegato, sei tu che hai bisogno di leggere e capire bene quello che gli altri dicono prima di parlare...e con questo mi riprometto di non entrare in polemica nemmeno con te.

    RispondiElimina
  86. Caro anonimo,
    mi pare che fino ad oggi, 18/11/2009, l'evoluzione che si è avuta certamente non è derivante dalle centrali a biomasse. Non vedo perchè senza di essa, a Mafalda, addirittura dovremmo tornare a vivere in caverna; si potrebbe magari rinunciare a tanti lussi, che forse lei si concede, ma solo per altri lodevoli scopi.
    Per spiegarle perchè Mafalda ha scelto una strada diversa sarebbe facile, ma per lei onestamente credo sarebbe incomprensibile. ci sono vecchie discussioni in cui dei professori, non parlo di Monatanari, spiegano perchè certe centrali non sono sostenibili, e per stare al suo liguaggio direi che sono merda.
    Le faccio una semplice domanda, che non ha niente di tecnico, sono curioso della sua risposta:

    Perchè un'azienda come la Dafin, la quale già possiede oltre che la propria azienda anche la sua materia prima, debba chiudere lì ad Ortona(cittadina che parlando in termini di progresso sicuramente non ha niente da invidiare a Mafalda) e venire a Mafalda?

    RispondiElimina
  87. signorina impari prima la lingua italiana e cerca di essere piu' educata con le persone .
    prima cosa e' l'educazione

    RispondiElimina
  88. Realizzeremo l’albergo diffuso
    La Dafin rassicura:
    «La nostra è energia
    pulita a impatto nullo»
    Parla la società che dovrebbe costruire
    l’impianto nel paese bassomolisano
    «IN forza dell’autorizzazione regionale e della
    esclusiva titolarità delle aree, Dafin Spa sta procedendo
    alla realizzazione di un impianto di produzione
    di energia da fonti rinnovabili ed in particolare
    da biomasse vegetali. L’energia pulita che
    verrà prodotta avrà un impatto ambientale praticamente
    nullo e sarà utilizzata sia per la cessione
    alla rete nazionale sia per impianti e serre locali».
    A parlare sulla realizzazione della centrale a biomasse
    di Mafalda è il responsabile comunicazione
    e ambiente Daniele Barbone della Dafin Spa.
    «Occorre precisare che la famiglia Marrollo è
    completamente estranea a Dafin Spa, ai suoi soci
    e ai suoi interessi. Dafin Spa è partecipata da imprenditori
    abruzzesi che operano da tre generazioni
    nel settore dell’agricoltura, della vinificazione e
    della distillazione e produzione alcoli; la chiusura
    dello stabilimento Smi è evento che prescinde
    dall’iniziativa di Dafin e al suo progetto tant’è che
    la Smi ha ceduto una porzione dei suoi immobili,
    avendo già deciso di dismettere uno stabilimento
    ritenuto non più redditizio. In virtù degli accordi
    già intercorsi, le aree interessate dallo stabilimento
    Smi sono oggi nella esclusiva titolarità della
    Dafin; resta perciò preclusa l’ipotesi per la quale
    altri operatori, di maggiore gradimento di questo
    o quel politico, possano utilizzare il sito nella titolarità
    di Dafin Spa. Dafin, avendo in tal senso assunto
    impegno con il comune di Mafalda, parteciperà,
    in partership con altre imprese interessate,
    all’avvio dell’albergo diffuso di Mafalda, che sarà
    in grado di attirare turisti, potenziare ancora di
    più l’immagine del territorio e offrire nuove vie di
    sbocco all’economia locale. Tutte queste iniziative,
    per Dafin, si traducono in una collaborazione con
    le forze locali, dando vita ad una alleanza duratura
    in grado di creare vantaggi diffusi e tangibili
    per tutti, cittadini, imprese, agricoltori, giovani,
    imprese locali e artigiani».
    da NUOVO MOLISE 19.11.09
    AVETE LETTO QUANTE BAGGIANATE DICONO QUESTI CIALTRONI???????
    F.to un lettore attento del blog

    RispondiElimina
  89. fa rabbia la verità????????

    RispondiElimina
  90. E quale sarebbe la verità?

    RispondiElimina
  91. EVIDENTEMENTE LA DAFIN E STATA ATTRATTA DAL MESSAGGIO CHE PARTE DAL PROGETTO MAFALDA,CIOE L'APERTURA DEL TERRITORIO HA QUALSIVOGLIA IMPRESA INTERESSATA AD INSIEDARSI SUL NOSTRO TERRITORIO PER REALIZZARE IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE, E SEMPLICE IL PERCHE E ANCHE PERCHE IL PRIMO P.E.C. PIANO ENERGETICO COMUNALE IN ITALIA E STATO LANCIATO DA QUEI SIGNORI CHE PRIMA ERANO AMMINISTRATORI DI QUESTO COMUNE, ATTENZIONE DOPO DI LORO QUESTO PROVVEDIMENTO E' STATO IMPOSTO DALLA REGGIONE A TUTTI GLI ALTRI COMUNI,VOGLIAMO DIRLO? E DICIAMOLO LA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE E' STATA LUNGIMIRANTE, E FORSE OBAMA HA COPIATO DA LORO, FA RABBIA MA DI STUPIDAGINI SE NE POSSONO DIRE TANTE MA UNA COSA E' CERTA NON SARA' FACILE EGUAGLIARLA LA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE, IN QUANTO ALLE CAVERNE ERA METAFORICA L'ALLUSIONE, IL PROBLEMA SERIO E CHE OGGI MANCA IL LAVORO E, E' ASSURDO PENSARE CHE TUTTO IL PROGETTO MAFALDA COMPRESO LA CENTRALE NON E' LA SOLUZIONE AL PROBLEMA, NON SO COSA CI SI POSSA INVENTARE OGGI MA SICURAMENTE NON BISOGNA PERDERE TEMPO E RIPRENDERE SERIAMENTE IL PROGETTO.

    RispondiElimina
  92. MA SICURAMENTE NON BISOGNA PERDERE TEMPO E RIPRENDERE SERIAMENTE IL PROGETTO.

    http://www.danielebarbone.it/

    TU SEMPRE PULISCI L'ARIA DI OGNI DUBBIO, GRAZIE

    RispondiElimina
  93. FA RABBIA MA DI STUPIDAGINI SE NE POSSONO DIRE TANTE MA UNA COSA E' CERTA

    LA DAFIN TORNERà A CASA

    TU SEMPRE PULISCI L'ARIA DI OGNI DUBBIO, GRAZIE

    RispondiElimina
  94. Ehi ragazzina poco educata, ti vedo molto agguerrita...ma dire che Obama abbia copiato Valentini è troppo, non trovi?

    RispondiElimina
  95. Ma come fai a crederci in questo modo? Dove vivi?

    RispondiElimina
  96. la signorina senza educazione e cognizione grammaticale o il lungimirante consilier di minoranza? Essa o esso?

    El nino

    RispondiElimina
  97. Da Nuovo Molise:
    Caso Smi, domani la protesta in Regione
    Si terrà domani, davanti alla sede dell’assessorato al Lavoro della Regione Molise in via Toscana, la manifestazione di protesta dei lavoratori della Smi, lo stabilimento di Mafalda di proprietà del Gruppo Marrollo di Vasto. Dopo il tavolo di incontro tra le organizzazioni sindacali, i dirigenti dello stabilimento e l’assessore al Lavoro del Molise, i lavoratori hanno deciso di continuare nella loro forma di protesta. Tutto nasce dall’intento di evitare la chiusura dello stabilimento bassomolisano. Una chiusura che comporterebbe la perdita di circa 80 posti di lavoro.

    RispondiElimina
  98. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  99. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  100. Giovani Mafaldesi25 novembre 2009 11:08

    Preghiamo gli utenti del blog di non esagerare con le parole e di non minacciare nessuno. Grazie

    RispondiElimina
  101. Caro Primula tu che dai del drogato e avvinazzato non offendi????..... Poi, sai leggendo bene i tui commenti ho notato che sai delle cose che ne erano a conoscenza poche persone della precedente amministrazione e queste poche persone o per meglio dire due o massimo tre erano al potere nel palazzo comunale. Dici che gli altri non hanno il coraggio di firmarsi perche tu con "primula" pensi di cosi dire firmarsi?????.....

    RispondiElimina
  102. Decodifica bene i due messaggi.
    Accusa:
    ...comunque, primula, se vuoi scrivi pure, senonaltro qualcuno utilizzerà i tuoi commenti per qualche studio sociologico...per capire come e perchè la gente "sbarella" di testa quando si ritrova senza il proprio "faro"!!!!

    Risposta:
    A questo signore devo far notare che quella espressione, "sbarellare", che avrebbe fatto perdere il senno a me e a tutti gli sconfitti di sinistra, per la perdita del "faro" Valentini, è in uso tra i drogati e gli avvinazzati. Io non rientro in una di queste categorie, e nemmeno era il mio "faro" Valentini, mentre egli, avvalendosi di una forza che trae dall'appartenenza al gruppo dei vincitori, sociologicamente ritenendosi protetto dal branco, dà sfogo agli istinti più brutali.

    RispondiElimina
  103. caro barbun mafalda è un paese di persone semplici che vivono di tradizioni di feste di compagnia di amicizia di valori semplici è per questo motivo che i mafaldesi tutti non vogliono la biomassa hanno paura del domani di abbandonare i loro valori che pur semplici ma straordinariamente grandi...

    RispondiElimina
  104. come si fà a difendere una posizione ed un programma che il paese con l'elezione di giugno ha sonoramente bocciato i mafaldesi evidentemente hanno valutato bene i danni che ha cousato valentini e quelli che voleva fare,non si può parlare della sua amministrazione in quanto si vedevano che erano dei poveri disgraziati utilizzati solo per alzare la mano e dire si, ed il suo compagno di merende a pagamento (ci siamo già dimenticati del tutor il sig. mincone?), che alla nostra collettività in cinque anni è costato circa centomila euro. ma, torniamo alla passata amministrazione , vi sembra serio ed onesto che si candidino e presentino una lista di candidati, un programma da attuare, ed a metà mandato senza interpellare la popolazione una bella sera valentini convoca un consiglio in palestra per comunicazioni importantissime e dice che il programma è un'altro, sicuramente poi si capirà per fare gli interessi del suo socio marrollo che aveva trovato a vendere quattro capannoni per novemilioni e centomilaeuro, quei capannoni che hanno un valore di mercato di al massimo tre milioni di euro, dice "quello che vi avevamo promesso erano tutte stipidagini il programma è un'altro" fatto scorretto politicamente ed amministrativamente ma, valentini aveva detto che siccome cambiava programma ed introduceva fatti nuovi sarebbe ricorso ad un referendum perchè i mafaldesi potessero approvare o meno il nuovo programma, non se ne fece nulla, e poi disse che le elezioni sarebbero state anche un referendum ennesima bugia in quanto già da gennaio era stato tutto approvato e l'ultimo atto che il comune ha fatto rispetto alla biomassa è stato in dicembre 2008 alla conferenza unica in regione, pertanto oggi possiamo dire che durante la campagna elettorale valentini stava prendendo in giro la gente e raccontava molte bugie. credo che i mafaldesi, scoperto l'inganno, l'hanno punito. come si fa ancora a parlare di un parsonaggio così squallido, che in tante occasioni è stato sbugiardato in pubblico per le affermazioni che faceva non rispondenti al vero.
    altra bugia detta ai mafaldesi in particolare a chi gli ha dato fiducia per l'ennesima volta votandolo, eletto è scappato come un CONIGLIO dimettendosi da consigliere comunale. prima baldanzoso ed arrogante, solo perchè faceva il sindaco.... perchè non è andato a difendere le sue ragioni? le ragioni di chi gli ha dato fiducia ed il suo programma da consigliere di minoranza? questo personaggio alla luce solo di alcune ed ultime azioni e riflessioni possiamo dire che si è servito dei mafaldesi per i suoi interessi, e sicuramente non ha servito i mafaldesi come avrebbe dovuto fare ma, ormai stiamo parlando del re nudo, smascherato, ormai senza credibilità e prestigio e politicamente finito, per cortesia non parliamo più dei morti..... e pensiamo al futuro di mafalda e dei mafaldesi.

    fto. fiero di essere mafaldese.

    RispondiElimina
  105. non credevo che avrei mai letto un commento sensato come quello appena scritto da 'fiero di essere un mafaldese'!
    ha ragione lui, basta parlare di quel disonesto di Valentini e via libera alle idee e alle proposte per rendere sempre migliore la nostra Mafalda!

    RispondiElimina
  106. E' nostro intendimento contribuire alla vita sociale di questa comunità con una iniziativa che va oltre gli steccati delle contrapposizioni partitiche per dare al nostro comune un'associazione il cui scopo è fare vera cultura, attingendo alle tradizioni rurali della nostra realtà, per sviluppare studi ed iniziative che abbiano ricadute positive per tutti, sia nell'ambito della conoscenza, che in quella più strettamente legata all'economia locale. L'associazione intende valorizzare , per gli scopi sociali, tutte le energie,di qualsiasi colore politico, soprattutto quelle potenzialità inespresse ,che sono state a lungo soffocate dall'assenza di idonee iniziative.
    Lo statuto completo, in fase di ultimazione, sarà presentato alla vostra attenzone fra qualche giorno; intanto, sulla base della parziale pubblicazione,ci aspettiamo che suggerimenti e proposte migliorative arrivino dagli interessati.
    Ci rivolgiamo a tutti, ed in particolare ai giovani, ai quali chiediamo di mettere a disposizione le loro energie intellettuali per riscoprire, valorizzare e trasmettere la nostra identità culturale.
    Per il comitato
    Gino Gianfelice

    ASSOCIAZIONE “ SAPERI E SAPORI DAL MOLISE”

    STATUTO
    Art. 1 Associazione
    E’ costituita l’associazione culturale denominata “ SAPERI E SAPORI DAL MOLISE”con sede in Mafalda, Via Roma,n.8
    L’associazione è apartitica e senza scopo di lucro.
    Tutti i membri hanno diritto, nello svolgimento delle mansioni attribuite, solamente al rimborso delle spese sostenute.
    L’Assemblea può deliberare il cambiamento della sede senza che questa variazione costituisca modificazione al presente atto. Il cambiamento della sede sociale deve essere tempestivamente resa nota ai soci e ai terzi.
    Art. 2 Finalità
    L’Associazione si propone di promuovere la cultura mafaldese e molisana attraverso la riscoperta e la valorizzazione delle tradizioni e dei prodotti contadini, mettendo al centro delle iniziative la cucina con i suoi sapori semplici e genuini.
    A tale scopo l’associazione si muoverà entro i seguenti ambiti culturali :
    Credenze e creatività espressiva:
    1) Canti popolari;
    2) favole , fiabe, filastrocche e novelle;
    3) miti ,leggende, formule magiche , sortilegi, ecc.;
    4) superstizioni e credenze;
    5) proverbi,sentenze,racconti, poesie, prose, parodie, motti, modi di dire, orazioni....
    Manifestazioni e ricorrenze:
    1) riti e tradizioni;
    2) sacre, rappresentazioni;
    3) teatro popolare;
    4) Convegni e conferenze;
    5) Feste popolari, mostre, pellegrinaggi.
    Prodotti e risorse materiali:
    1) abbigliamento, abitazione e territorio, archeologia locale;
    2) alimentazione e ricette;
    3) lavori e mestieri;
    4) opere d’arte;
    5) oggetti d’uso domestico
    6) Prodotti agro-alimentari

    Per raggiungere gli obbiettivi l’associazione promuoverà studi per la produzione di materiale editoriale e pubblicitario, convegni, seminari, attività di formazione ed informazione, scambi culturali con le altre associazioni, mostre, dibattiti, sacre, itinerari gastronomici ed enologici,turismo rurale ed agriturismo, manifestazioni folcloristiche , collaborazioni con enti pubblici e privati, adesione ad altre associazioni culturali. che hanno scopi similari.
    Per ciascuno degli ambiti culturali sarà nominato un responsabile, “Direttore di area”, al quale spetta il compito di coordinare, promuovere e valorizzare tutte le attività di sua competenza che tendono al raggiungimento delle finalità sociali. Il “Direttore di area” sceglierà, anche tra i non soci, possibilmente tra giovani, collaboratori di ricerca che lo affiancheranno in tutte le iniziative.
    L’associazione può affidare specifiche ricerche o studi a persone esterne, anche titolo oneroso.
    Tutte le figure previste nel presente statuto contribuiscono a titolo gratuito alle iniziative sociali
    La durata dell’Associazione è illimitata. E’ consentito recedere dalla stessa con comunicazione scritta
    all’Assemblea.

    RispondiElimina
  107. Bene bene: 2 associazioni simili nate nel giro di un mese...perché non vi unite?

    RispondiElimina
  108. Mente Locale......
    Io? non ne sapevo niente! del Prof.Matassa Michele
    Energie eco-compatibili,ne parla il dott. Luca Palmisciano..
    infine Guardare Avanti,riflessioni fatte dallo scienziato Germano Molino...
    Ragazzi ve lo consiglio
    c'è da morire dal ridere....

    f.to
    un lettore attento del blog

    RispondiElimina
  109. eh eh!!!
    qui bisogna proprio fare MENTE LOCALE!!!

    f.to
    Sandrino il mazzolatore (il ritorno)

    RispondiElimina
  110. Certo che il più ridicolo di tutti è l'articolo dell'esimio prof. Michele Matassa, il quale finge di non capire il vero significato dell'esternazione del consigliere a cui si riferisce: cioè che l'ex sindaco è rimasto giorno e notte al comune fino al 6 giugno a mandare avanti le pratiche per il progetto mafalda. Spero di aver schiarito le idee all'illustre autore dell'articolo...

    RispondiElimina
  111. ...scorrendo più avanti nel simpatico (detto con la stessa ironia che usa Di Iulio) libello leggo le parole dello scienziato Germano Molino che dice: "i nostri progetti erano già stati avviati e sono tutt'oggi in cammino". Cavolo! Delle tre, una: o il prof. Matassa non ha letto l'articolo del collega, o ha dormito negli ultimi mesi della passata amministrazione, oppure ancora uno dei due mente...

    RispondiElimina
  112. Comunque se i veri autori degli articoli sono quelli riportati io sono babbo natale!

    RispondiElimina
  113. il trucco per far funzionare il giornaletto del pd sarebbe di ingaggiare un Belfagor al contrario, perchè mi pare che quello che abbiamo conosciuto sul blog non pendesse da quella parte
    ma tanto non ne troveranno uno così...

    RispondiElimina
  114. A proposito ....del glossario di Barbara Palmisciano, dopo averci spiegato l'etimologia della parola DEMOCRAZIA , ha tralasciato quella di TOTALITARISMO,cioè:
    SISTEMA-REGIME- X CUI IL POTERE VIENE CONCENTRATO NELLE MANI DI UNA PERSONA O DI UN GRUPPO DOMINANTE IMPONENDO LA PROPRIA IDEOLOGIA.
    comunque... bruttissimo giornale , come bruttissima piazza della libertà.
    f.to un lettore attento del blog

    RispondiElimina
  115. Che squallore, signori cari!!! Potevate risparmiarci quest'ennesima stupidata del giornaletto pd!!!Cazzate su cazzate, come al solito e come sempre con lo zampino VALENTINI!
    Ma la chiara, che parla tanto di Mafalda, è o non è residente in Vasto? Non è più mafaldese, vero? O adesso lo è di nuovo, visto che bisogna strenuamente difendere ad ogni costo il progetto del caro babbo natale???

    RispondiElimina
  116. Ho avuto in mano il giornale "Mente Locale" ed e vero che certi interventi possono fare sorridere, pero non si può negare a nessuno la libertà di espressione e piu che altro la libertà di Pensiero. Loro credono nel Progetto Mafalda. Io no. Loro sono convinti dello sviluppo socio economico di Mafalda con l’insediamento di una centrale a biomasse. Io no. Sicuramente non come l’ha presentato l’ex amministrazione, perche Il beneficio economico non era per il popolo di Mafalda ma per un gruppo di investitore privati. Per questo motivo ho sostenuto durante le ultime elezione il gruppo "Insieme per Mafalda". Ma anche perche si parlava di democrazie, di cambiare il modo di amministrare per dare piu voce al popolo, per stare piu vicino alla gente. E in questi ultimi mesi ce stato a Mafalda non solo una lotta politica ma anche una lotta sociale dove decine di persone stavano perdendo il loro posto di lavoro e che ora hanno definitivamente perso. E tra parentesi, non si e visto nessuno politico di Mafalda affiancare gli operai della SMI per sostenere la lora battaglia. Ritornando alla lettura di "MenteLocale" mi sono fermato sulla pagina "I primi cento giorni dell’amministrazione Riccioni" e ho scoperto con stupefazione certe delibere del nuovo consiglio comunale. Due che mi hanno colpito di piu che consentono contributi all’ associazione Mafalda Viva (2000€) e l’altra alla Parrocchia Sant’Andrea (1000€). Perche? Ne hanno un bisogno assoluto per vivere? Fin ora si sente dire che le casse del Comune sono vuoti e che ci sono debiti. Il clientelismo e tornato al’ordine del giorno ? Non cera un altro modo per spendere quei soldi? Siamo vicino a natale, non si potevo con un gesto di solidarietà, forse ridare un po di speranza a qualche famiglia in situazione di precarietà, forse vedere il sorriso di un bambino che a natale non ha mai avuto un regalo e non ne avrà mai piu? Dove sono tutte quelle belle parole « la dignità della persona, la verità, la giustizia, la libertà, il bene, la solidarietà, la sussidiarietà, la responsabilità, la coerenza e la legalità ».
    Mafalda non cambierà mai.

    RispondiElimina
  117. Pescarese!!!ma pensa a Pescara!!!
    ci bastano i mafaldesi!tu proprio non servi!

    RispondiElimina
  118. Per cortesia mi avicinate il giornalino "Mente Locale", cosi posso legere i suoi articoli e esprimere forze un mio pensiero, se ne vale la pena?
    grazie.
    Lo potete buttare tranquilamente nella mia casella di posta mentre sono al lavoro, grazie.

    RispondiElimina
  119. All'anonimo delle 11:54

    quando si fa la carità a qualcuno, non bisogna necessariamente spiattellarlo su di un giornale, infatti si dice: non sappia la tua mano destra ciò che fa la sinistra. A buon intenditor poche parole.

    All'anonimo delle 19:29
    Dafin!!! ma pensa ad ortona e dintorni!!
    ci bastano i mafaldesi! tu proprio non servi!!!
    NESSUNO TI VUOLE, DAFINNNNNN

    RispondiElimina
  120. All'anonimo delle 21:45 del 02-12
    Non eludere il senso del mio intervento. Non ho parlato di carità ma di solidarietà. La nuova amministrazione dal'inizio a detto che ha trovato debiti nella tresoreria del comune, e nonostante questo a concesso 5000€ di contributo ad associazione : Mafalda Viva (2000€), Parrocchia (1000€), AVIS (1000€) e A.S.D. (1000€). Ammetto l’utilità di AVIS per la collettività e la necessita per i nostri giovani di avere un’associazione sportiva. Ma Mafalda Viva e la Parrocchia ne avevano bisogno ? Per me questo e clientelismo. Non era meglio in un gesto di solidarietà di dare a Mafaldesi che hanno perso il posto di lavoro alla SMI ? Perche la nostra battaglia contro l’insediamento della centrale a biomasse era anche loro per salvaguardare un lavoro che oggi se si perde non si sa quando si potrà ritrovare.

    RispondiElimina
  121. la solidarietà è un ramo della carità, quindi stiamo parlando della stessa cosa. per questo vale la stessa identica cosa: non è necessario pubblicarlo al mondo intero quando si compiono gesti di carità e solidarietà.
    E poi, la parrocchia come mafalda viva sono realtà integrate nella vita mafaldese, quindi perchè non dare loro un contributo richiesto?
    Bye bye

    RispondiElimina
  122. ....Bye Bye.........!!!

    RispondiElimina
  123. Ma quanto sono bravi a parlare di confronto i giovani sostenitori di intesa democratica...adesso...
    (Mi riferisco a quanto leggo su facebook...)

    RispondiElimina
  124. Povera Mafalda. Non cambiera mai.
    bye bye

    RispondiElimina
  125. Menomale che quando io scribo, trovo una GROSSA SODDISFAZIONE, presentandomi e senza nascondermi volutamente nel'anonimato e lo facio senza risparmiare 'inchiostro'. Questa è la Democrazia come la vogliamo noi.

    Ma con IL DOVUTO RISPETTO, cara Chiara Valentini, credo che non va bene adesso che appena iniziate questo nuovo 'progetto', (ed spero sia l'ultimo) prendersela col blog, quasi in maniera minaciante, l'unico posto dove per fortuna la gente HA POTUTO SPRIMERSI IN CONTRO DEL PROGGETTO DI TUO PADRE, E LO HA FATO BENE, PERCHE LO HA BOCCIATO, QUESTO è STATO IL PRIMO E L'UNICO REFERNDUM, QUELLO CHE NON VOLEVA, NON è STATO NECESARIO UN'ALTRO CHE MAI SI SAREBBE AVVIATO PERCHE NON STAVA NEI SUOI PLANI, E MI DISPIACE DIRLO, SI è ARRIVATO A QUESTO PUNTO PERCHE NESSUNO è STATO CONSULTATO E NESSUNO HA AVUTO LA POSSIBILITà DI DIRE: ' A ME QUESTO FATO DEL PROGGETO MAFALDA NON MI PIACE'. QUESTO POSTO, IL BLOG, E TU LO SAI è STATO L'UNICO POSTO LIBERO DI PENSIERO PER CUANTO RIGUARDA IL TEMA PROGGETO MAFALDA.

    Cara Chiara Valentini, LE IDEè NON SI AMASSANO...
    8Domingo Faustino Sarmiento)

    Questo è stato, SECONDO ME, il più grave svaglio politico che ha fato perdere l'elezione, tentare di amassare l'opinione di un paese, ma era logico perche se si presentava alla società evidentemente lo avesi rifiutato.

    Con tuto il cuore ti dico che non mi è piaciuta la maniera di amministrare il paese della anteriore amministrazione.

    Ti auguro a te a e tutto il resto che hanno messo tanto per fare questo giornalino, di lavorare per chiarire realtà di Mafalda, a te pure dico FATE LA PACE DI UNA VOLTA, LASCIATE I RENCORI E GLI EGOISMI DA PARTE, riconoscete di una volta pure voi gli errori comessi nella anteriore amministrazione, 'se ci sono stati', con umiltà e per cortesia, dile a tuo padre che quando si fa una promessa la deve cumplire.

    Ti rispondo qui perche vedo che sei
    'UNA LETTORA ATTENTA DEL BLOG'

    Anch'io sarò un lettore attento del giornalino.

    Buona notte

    Guillermo

    RispondiElimina
  126. io penso che questo modo di fare dai redattori del giornalino mente locale serva solo a creare ulteriori asti e tensioni.
    insomma, il progetto mafalda, la questione biomasse e tutto l'operato di valentini è stato messo al voto nel mese di giugno di quest anno, il popolo sovrano ha deciso ed ha scelto NO,
    NO AL PROGETTO MAFALDA
    NO ALLA BIOMASSE
    NO ALLA TIRANNIA DI VALENTINI
    ECC ECC
    quindi dico io, fatevi un esame di coscienza, chiedetevii perchè avete perso e cercate di staccarvi dal signor nicola valentini se volete essere presi un minimo sul serio e non suscitare l'ilarità generale E COSA FONDAMENTALE:
    NON FATE FIRMARE DEGLI ARTICOLI DA MATASSA E MOLINO che non ci crede nessuno che è farina del loro sacco.

    f.to non ci resta che ridere

    RispondiElimina
  127. sondaggio popolare: ma il comitato saperi e sapori del molise QUANTO DURERà?

    RispondiElimina
  128. Per me è nato già morto!

    RispondiElimina
  129. possiamo già organizzare un funerale

    RispondiElimina
  130. il contributo intestato alla parrocchia era desinato e dato al comitato feste,
    speriamo che la prossima volta i mafaldesi che rivendicano tante belle feste siano più generosi, alcuni non hanno versato niente per partito preso, e si potrebbero fare ANCHE I NOMI, noi poveri giovani ci siamo impegnati per cercare di far divertire tutti, bianchi rossi e verdi...
    e grazie anche al contributo del comune che si è potuto rifare dopo tanti anni una festa paesana, e noi dopo tanto lavoro grazie a quel conributo non ci abbiamo dovuto rimettere i soldi.

    RispondiElimina
  131. APPELLO AL SINDACO EGIDIO RICCIONI:
    attenzione alla spirale di rancori e denunce in cui si sta cacciando il paese!
    Intervieni per il bene di Mafalda, ne uscirebbe a pezzi se si continuasse così soprattutto la sua fragile economia.
    So che leggerai, non restare a guardare.
    SO CHE SAI CHI SONO.

    RispondiElimina
  132. povero Vincenzino Greco...
    proprio come un domino le false pedine della sinistra locale crollano una dietro l'altra!!!
    prima l'ex sindaco di Mafalda n.v., ora tocca al sindaco di Termoli tornarsene a casa con la coda tra le gambe!!!
    Marrollo che chiude i cancelli agli operai, la DaFin (poveretta) che pensava di aver trovato a Mafalda l'El Dorado, il paese dei fessi dove fare fortuna sull'ignoranza dei seguaci dell'ex sindaco..si si, proprio così, DELL'EX SINDACO!perchè ora Mafalda ha capito e ha rimandato a casa gli incapaci!!
    io non sono avverso alle idee di sinistra (anche perchè di sinistra il club dei signorotti non aveva più nulla), ASSOLUTAMENE, ma provo intensamente piacere nel vedere valentini e i suoi compagni di merenda giungere al capolinea di un viaggio che durava da troppo tempo e che ha percorso "giri strani"..

    george sorel

    RispondiElimina
  133. Dal programma elettorale di “Insieme per Mafalda”

    La speranza del nostro futuro è legata alla conservazione del nostro territorio: questa è. e sarà, la nostra unica ricchezza.
    Nonostante la crisi attuale, il settore che non avverte regressione è quello del TURISMO RURALE e del TURISMO CULTURALE - RELIGIOSO. Allora, perché non sfruttare la nostra terra in questi settori con uno sviluppo organico e sostenibile per il nostro territorio, attraverso piccole attività legate al turismo rurale e ai prodotti tipici della nostra terra?
    A questo scopo saranno promosse attività produttive, culturali, turistiche, commerciali e sociali.


    TRASPARENZA
    • RENDERE PUBBLICO E TRASPARENTE L'OPERATO E LE
    DECISIONI DELL'AMMINISTRAZIONE TRAMITE LA PAGINA WEB DEL COMUNE
    • COINVOLGIMENTO POPOLARE
    II nostro impegno e le nostre idee tendono alla realizzazione di una comunità in cui i valori umani sono alla base dell'agire della amministrazione pubblica, che nella trasparenza e nella partecipazione, ha comportamento e regola.
    Il nostro percorso Amministrativo sarà condiviso con tutta la cittadinanza, raccogliendo periodicamente suggerimenti e idee dalla collettività e con essa decidere le scelte più giuste e prioritarie per il bene di Mafalda e dei Mafaldesi.
    Coltiveremo il dialogo e confronto civile con tutti nell'arco dell'intero mandato amministrativo, sia come presenza in sede, sia potenziando ed aggiornando settimanalmente anche tramite "INTERNET" il sito del Comune, dove si potranno consultare gli atti prodotti e le iniziative che l'Amministrazione intende promuovere

    Da InforMA FALDA
    “Verba volant scripta manent”

    STIAMO ASPETTANDO

    RispondiElimina